Il territorio

Il lago Bau Mauggeris vicino Arzana

il bau mauggeris è l'invaso gemello dell'alto flumendosa ed è delimitato da una diga di 58 metri eretta nel 1949. il nome significa 'guado delle mogli' e fa riferimento alle donne che un tempo vi lavavano i panni. La zona è estremamente ricca di pesce, soprattutto trote

Pochi chilometri ad ovest di Arzana, il lago Bau Muggeris è uno degli specchi d’acqua più estesi di Sardegna. Trae origine dalla diga omonima che genera l’adiacente lago Alto Flumendosa, di gran lunga più conosciuto. Lo sbarramento, a 800 metri sul mare, venne realizzato nel 1949 dagli ingegneri Velio Princivalle e Claudio Marcello al fine di produrre energia elettrica e oggi viene gestito da Enel. È alta cinquantotto metri e il suo nome significa "Guado delle Mogli”, con riferimento al luogo dove un tempo le donne lavavano i panni.

La località è ben nota ai pescatori di tutta la regione per l’eccezionale pescosità dovuta all’abbondanza di pesce: tinche, carpe, carassi, anguille e lucci sono di casa nel Bau Mauggeris. Ciò che attrae di più gli ittiofili sono le trote, presenti in tre specie diverse. La trota Fario, lunga 70 centimetri e pesante fino a quattro chili, è originaria dell’Italia settentrionale ed è stata introdotta artificialmente in Sardegna a scopi sportivi.

C’è poi la trota Iridea endemica di Nordamerica, Messico e coste asiatiche del Pacifico, che può raggiungere la bellezza di 25 chili ed è riuscita ad adattarsi alla perfezione ai piccoli torrenti isolani. Infine abbiamo la Macrostigma Sarda, la vera trota autoctona di Sardegna oggi quasi introvabile a causa della concorrenza delle altre specie. Lunga mezzo metro, di norma non supera il chilo e mezzo e si trova a suo agio nei fondali sassosi e poco ossigenati tipici del Flumendosa.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.