Enogastronomia

Arzana e i funghi

I porcini e le altre specie micologiche: il tesoro di Arzana (Nuoro, Ogliastra, Sardegna Centro-Est)

Arzana sorge sulle pendici del Gennargentu, in un'area dove sorgenti e boschi lussureggianti rendono il paesaggio particolarmente affascinante e selvaggio, ed è proprio qui, tra alberi, pascoli e corsi d'acqua, che i funghi trovano il terreno ideale per nascere in grande quantità, tanto che Arzana può essere definita senza dubbio la capitale sarda dei funghi.

Un autunno tutto d'oro

A partire dal mese di settembre Arzana si popola di cercatori di funghi, d'altra parte se ne trovano di diverse qualità, ma sono soprattutto i deliziosi porcini a spuntare nei boschi arzanesi. Se poi l'annata è stata piuttosto piovosa, dopo un paio d'ore di camminata nel bosco si può tornare con qualche chilo di funghi nella cesta. E allora perché non celebrare questa ricchezza del territorio con una sagra dedicata proprio ai porcini? Gli arzanesi l'hanno fatto già dagli anni Novanta e ora la Sagra del Porcino d'Oro è una delle manifestazioni più note di tutta l'isola.

Il Porcino d'Oro

La sagra, che si tiene durante il mese di novembre, vede una tre-giorni di eventi enogastronomici, culturali e di intrattenimento. Ecco allora passeggiate tra i boschi, gare culinarie per chi cucina il miglior piatto a base di porcini, mostre micologiche, conferenze e balli e musiche tradizionali per festeggiare insieme sua maestà Il Porcino.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.